Giustizia, le toghe sfidano il Parlamento

Sciopero delle toghe il 14 luglio contro la riforma della giustizia. La protesta, nell'aria già da tempo, è stata decisa dal comitato direttivo centrale dell'Anm riunitosi dopo la manifestazione nazionale nella sede della Cassazione. Il ministro Roberto Castelli reagisce: «Tocca alle Camere decidere se accettare il diktat di forze extraparlamentari. Le nuove norme sono già state discusse oltre ogni misura». Nel documento l’Anm esprime «fortissima preoccupazione per una così grave rottura degli equilibri costituzionali» e parla di «intenti punitivi da parte dei promotori».