Giustiziato ma dopo l’anestesia

New York. Un uomo, condannato a morte per aver ucciso nel 1994 una donna durante una rapina, è stato giustiziato ieri nel penitenziario di McAlester, nello stato dell’Oklahoma, con una nuova procedura che prevede l'uso di una più forte dose di anestetico prima che l'iniezione letale sia somministrata.Eric Allen Patton, 49 anni, aveva fatto ricorso per bloccare l'esecuzione, sostenendo che i condannati possono subire sofferenza durante l'iniezione letale.. Un giudice federale aveva respinto la richiesta, sostenendo che il metodo di esecuzione «non è disumano». Ma la direzione del penitenziario si è detta d’accordo con il condannato e ha modificato la procedura.