Giusy Ferreri canta per Mtv (ma vuole essere più rock)

MilanoTradurre il testo di una canzone per abbracciare nuove occasioni commerciali oltre confine è come snaturare l’essenza dell’arte. Cose già dette. Ma dispiace farlo notare alla sempre sorridente Giusy Ferreri, a una ragazza così naturale e sincera che fa tenerezza. Lei, nel post live@mtv.it registrato l’altra sera al Limelight (l’ex Propaganda) di Milano, ha dimostrato di saper abbracciare soltanto le cose belle e semplici, rispondendo così alla provocazione: «Abbiamo avuto questa proposta dai mercati latini. L’abbiamo accettata subito. È così meraviglioso poter arrivare a toccare con le parole spagnoli e sudamericani, poterli emozionare così come gli italiani».
Ecco che in questi giorni è stata ultimata la registrazione della versione spagnola del primo lavoro che la Ferreri ha dato alla luce, in italiano, nel novembre scorso, facendo il botto con le oltre 350mila copie vendute per cinque dischi di platino. Gaetana uscirà in primavera anche nei mercati latini e ha l’ambizione di conquistare entro l’estate Paesi come Francia, Germania, Austria, Olanda e Svezia. Niente male per un’aspirante cantante professionista che soltanto un anno fa partecipava come talento emergente alle selezioni di X Factor, talent show televisivo che le ha permesso in pochi mesi di sospendere il lavoro da cassiera all’Esselunga di Corbetta per prendere al volo quello di nuova star della musica italiana.
Per la cronaca, allo show di mercoledì Giusy ha presentato un’anteprima di quello che sarà il suo primo tour, interpretando, tra gli altri pezzi, le hit Novembre e Non ti scordar mai di me scritte per lei da Tiziano Ferro e Roberto Casalino. La performance sarà trasmessa in esclusiva in streaming gratuito su mtv.it lunedì 2 marzo, e in tv su Mtv Hits (Sky) il 9 marzo e su Mtv Italia il 16 marzo.
Il 12 marzo prenderà invece il via la tournée negli «intimi» club di una decina di città italiane: «Da tanto tempo aspettavo di fare dei live come si deve - ha commentato la Ferreri -. E dopo tutti gli impegni del 2008, ora è il momento di suonare dal vivo». Si partirà da Roncade (Tv) per poi toccare, tra le altre, Roma (il 19 marzo), Napoli (il 20 marzo), Torino (il 3 aprile) e Milano (il 7 aprile), concerto che chiuderà l’intero tour.
E il futuro? La sensazione è che per Giusy sarà meno pop: «Sono fiera di essere un’artista pop, ma nella mia anima scorrono influenze blues, dark e rock. Spero di fare musica per più tempo possibile in modo da poter interpretare anche questi generi», ha concluso.