La gloria di Venezia tra le pagine del «Gazzettino Illustrato»

Una testata storica, testimone da sempre della tradizione della Serenissima

Se è vero che nella botte piccola si nasconde il buon vino, è altrettanto vero che nelle piccole redazioni può «fermentare» dell'ottimo giornalismo. È il caso del «Gazzettino Illustrato» (g.illustrato@calliandroeditore.it), prestigioso mensile veneziano dalle cui due stanzette nel cuore storico della Serenissima (San Marco 4152) parte un profumo inconfondibile per chi ama il nostro mestiere: è l'aroma della passione per l'informazione. Informazione, libera, indipendente: aggettivi diventati quasi una rarità nel mondo dei mass media, ma che invece del «Gazzettino Illustrato» sono elementi caratterizzanti. Diretto da Daniele Pajar e Yuri Calliandro il «Gazzettino Illustrato» ha dietro di sé anche un altro personaggio-chiave: Giuseppe Calliando, l'editore. Ma editore, per lui, è una parola troppo limitativa. Giuseppe è infatti molto di più. Un uomo dai mille interessi e dalle mille risorse, ma con quattro amori fondamentali: la famiglia, il mare, la cultura della ristorazione (suo è uno dei ristoranti più tipici di Venezia, «Antica Sacrestia») e il giornalismo. Quattro amori contraccambiati che hanno dato e continuano a dare a Giuseppe tutte le soddisfazione che merita.
«Il Gazzettino Illustrato» è un marchio storico della città di Venezia, rilanciato nel 2006 appunto dall'imprenditore Giuseppe Calliandro con un importante progetto che ha reso la testata un prodotto unico nel panorama editoriale nazionale, un punto di riferimento per tutti coloro che amano Venezia e ne riconoscono la posizione di centralità nel panorama culturale mondiale. L'impronta caratterizzante del mensile, oltre che dai contenuti focalizzati sull'attualità, la cultura e la storia della città, viene data dalla copertina, che richiama i grandi settimanali illustrati del Novecento, e da una grafica elegante e ricercata, che esalta l'anima artigianale della testata. La distribuzione avviene nelle edicole di Venezia e provincia, nelle librerie, e in luoghi strategici ritenuti affini allo spirito e al target della testata, quali circoli esclusivi, librerie selezionate, alberghi di lusso, musei, centri culturali. «Il Gazzettino Illustrato» è un attore di primo piano nella vita di Venezia, promotore e sostenitore di iniziative di valore culturale.
«Nel giugno 2008 - ricorda il direttore responsabile, Yuri Calliandro - la testata ha organizzato, nella Sala del Piovego di Palazzo Ducale, la presentazione del libro "Storia di Giuseppe e del suo amico Gesù" di Paolo di Mizio. Nel gennaio 2010, inoltre, ha presentato il libro "Lo strano caso di Federico II di Svevia" di Marco Brando al Palazzo delle Prigioni. Inoltre "Il Gazzettino Illustrato" è stato, nel dicembre 2009, media partner dell'evento organizzato a Palazzo Ducale dal Centro Studi Ligabue per celebrarne i trent'anni di attività».
«Il Gazzettino Illustrato» rappresenta, all'interno dell'arena mediatica nazionale, una realtà capace di far parlare di sé e delle notizie che veicola. Alcuni esempi, tra i più significativi: nel novembre 2009, il quotidiano «La Repubblica» ha dedicato un'intera pagina alla storia di copertina dedicata ai dirigibili Zeppelin; nel gennaio 2009, il settimanale «Gente» e diversi quotidiani hanno ripreso la foto del premier Silvio Berlusconi in una vetreria che «Il Gazzettino Illustrato» aveva pubblicato in esclusiva.