GM, in giugno le vendite crollano del 24%

Pesante frenata per le immatricolazioni di General Motors, che a giugno sono scivolate del 24% rispetto a un anno prima a 326.300 unità. Il calo è stato attribuito dalla casa americana in parte a una prevista riduzione delle flotte aziendali, complice la riduzione degli incentivi agli acquisti rispetto ai concorrenti. Gm ha anche rivisto in calo di 5mila unità a 463mila la produzione del secondo trimestre in Europa. Per l’area Asia Pacifico la produzione del secondo trimestre è stata aumentata di mille unità a 569mila rispetto alle stime iniziali, mentre ha diminuito le stime per il terzo trimestre di 6mila a 518mila per America Latina, Africa e Medio Oriente.