Gnomi in legno a Bussolengo

Dopo lunghi lavori di restauro, il 16 dicembre ha riaperto al pubblico il Castello Visconteo di Legnano, con nuove sale, ristrutturate e adibite a sede espositiva e futura pinacoteca. Per celebrare l’inaugurazione della fortezza risalente al XIII secolo è stata allestita la mostra «Goya. I capolavori incisi», aperta fino al primo aprile (orario: 15-19 da martedì a sabato, 10-13 e 15-19 domenica e festivi; ingresso libero). L’esposizione presenta le due serie complete di opere grafiche, «I Capricci» e «I disastri della guerra», ottanta acqueforti realizzate dal maestro spagnolo dopo che fu colpito dalla sordità nel 1792, isolandolo in una nuova dimensione interiore. Il percorso espositivo prosegue nelle sale della Banca di Legnano (orario: 8.30-13.15 e 14.30-16.30; sabato e domenica chiuso; ingresso libero) con la sezione dedicata alla serie delle Follie, conosciute anche come Proverbi, incisioni realizzate da Goya in un periodo di tempo molto ampio, conclusosi probabilmente nel 1824 e caratterizzate da soggetti molto enigmatici, difficili da comprendere.
Chi, invece, è alla ricerca degli ultimi regali e degli addobbi per la casa e la tavola natalizie, può andare al Villaggio di Natale Florver a Bussolengo (Verona), per scatenarsi negli acquisti tra fiabesche casette ispirate al borgo medievale tedesco di Rothenburg ob der Tauber. Fino al 14 gennaio (orario: 9-12.30 e 15-19.30 feriali, 9-19.30 sabato e domenica, chiuso martedì) si può curiosare tra decorazioni e addobbi ispirati alla natura e alla tradizione nordiche; arredi, mobili, manufatti e oggetti realizzati da abili artigiani indiani; ghirlande floreali di ispirazione hawaiana. Da ammirare, poi, gli artisti-artigiani all’opera che, con grande bravura realizzano gnomi in legno, palline in vetro personalizzate, candele profumate, biglietti augurali con fiori e foglie pressati.