Al Goaboa musica «lastminute»

Dopo le anteprime con Beck e i Kings of convenience, il Goaboa tenta di ripetere il successo degli anni scorsi e propone serate con grandi artisti, più o meno conosciuti ai più; a partire poi dal 10 di luglio quattro appuntamenti dal titolo «Goaboa 2005 lastminute». Se ieri sera, a dare inizio al Festival in piazza del Mare, sono stati musicisti come la coppia del Mali Amadou e Miriam, Max Gazzè, Roy Paci e uno dei gruppi storici del reggae, i Black Uhuru, oggi a partire dalle 17 e fino a notte fonda, è la volta degli Yuppie Flu, con il loro «indie rock», di Lcd soundsystem, Meg e dei Rinocerose - in esclusiva dalla Francia. Non mancano però neppure i set di The film, sempre dalla Francia per l'unica data italiana e gli Offlaga disco pax; e per concludere la notte in bellezza non può non esserci Marc Almond, cantante dei Soft cell, duo che si formò alla fine degli anni Settanta, che per l'occasione si trasforma in dj.
Se quindi la serata di oggi (il cui costo, come anche quella di domani, è di 15 euro) è dedicata a tutto quello che c'è di nuovo nel panorama musicale, domani invece tocca al suono e alla poesia dei Marlene Kuntz, per proseguire con gli Afterhours, Laetitia Sheriff dalla Francia in esclusiva nazionale, due nuove nuove realtà del rock italiano come Perturbazione e Super elastic bubble plastic, il live degli statunitensi Antony and the Johnsons e Piers Faccini. Il primo degli spettacoli per il lastminute del Goaboa (solo in questa occasione il prezzo del biglietto è di 18 euro), all'Arena del mare, inizia alla grande con Emir Kusturica e la sua «No smoking orchestra», Tonino Carotone e Arpioni; martedì 19 luglio invece salgono sul palco Bandabardò, Jahmila, e il Free folk ensemble, mentre la settimana successiva, martedì 26, è il turno di Giuliano Palma con i Bluebeaters e di Olly e Goodfellas.
Gli organizzatori, per maggiori informazioni, mettono a disposizione il sito ufficiale dell'evento www.goaboa.net