Goergl, la «cantante» più veloce sugli sci

Se l'è cantata e... sciata: l'eroina "fra cielo e inferno", come recitava l’inno di Garmisch 2011, quella che è andata a prendersi non uno ma due ori è Lizzy Gorgl, classe 1981. Lei ha messo a frutto l'augurio contenuto nella canzone che ha interpretato per l'apertura ufficiale dei mondiali ed ora la due volte campionessa iridata, figlia e sorella d'arte (sua mamma è Traudl Hecher, il fratello è Stephan) si è affrancata da ingombranti paragoni, superando anche le proprie aspettative.
Vendicato il bronzo in discesa a Vancouver, aggiunti i successi all'altro bronzo iridato in supercombinata in Val d’Isere, con Tina Maze, anche lei a quota due medaglie in questi mondiali (oro in gigante, argento in supercombinata) e Maria Riesch che però sperava in qualcosa di più di due bronzi davanti al pubblico di casa, Lizzy torna ora in coppa dove sta ben salda in terza posizione generale.
LuGa