Gol contestato e hooligans Uefa pronta ad indagare

Lens. Non solo Catania e Italia sotto processo per il calcio violento. L’andata degli ottavi di Champions league ha lasciato in eredità all’Europa nuovi scontri. Teatro dei gravi episodi di martedì sera è stato Lens, sede casalinga del Lille (lo stadio di Lilla non è agibile). Durante il match con il Manchester United, alcuni tifosi inglesi sono stati protagonisti di scontri con le forze dell’ordine francesi, che sono ricorse ai lacrimogeni. A peggiorare la situazione, anche una tentata invasione di campo da parte di un hooligan e un fatto di campo che ha contribuito ad aumentare la tensione: il gol di Giggs su punizione (realizzato mentre il portiere stava sistemando la barriera) è stato infatti contestato dal Lille, che ha anche presentato ricorso contro l’omologazione del risultato. La Uefa, comunque, aspetta il referto dell’arbitro Braamhaar per aprire un’indagine sugli scontri (un oggetto lanciato dagli spalti ha ferito Gary Neville) e sul comportamento dei giocatori di casa, che dopo il gol stavano per abbandonare polemicamente il campo e che sono stati trattenuti solo dall’allenatore Puel.