Gol da gesto antisportivo: i canarini accusano l’arbitro

Il Napoli vince a Frosinone per 2-1, ma quanta amarezza tra i ciociari per l’eurogol del partenopei arrivato a un minuto dalla fine, per quello del pareggio chiaramente viziato da una condotta antisportiva dei napoletani che hanno proseguito l’azione nonostante un giocatore del Frosinone a terra e per due pali colpiti dai canarini. È stata comunque una bellissima partita, in uno scenario da grande piazza (9.860 spettatori tra paganti e abbonati).
Comincia bene il Napoli e Calaiò va in gol, ma in fuorigioco, dopo neanche un minuto. Però il Frosinone entra subito in partita e al 2’ Lodi impegna Iezzo. Il Napoli soffre la tecnica di Lodi e D’Antoni, con Calaiò e Sosa spesso troppo vicini per impensierire la difesa frusinate, tanto che al 18’ deve farsi vivo dalle retrovie Cannavaro, il cui tiro però finisce fuori. Al 32’ Fialdini, tra i migliori del Frosinone, si proietta in avanti e lascia partire un tiro pericoloso, anche questo fuori di un niente. Un minuto dopo il Frosinone potrebbe passare, ma il gran tiro al volo di Di Nardo sfiora la traversa. Anche il secondo tempo inizia nel segno del Frosinone, con un’incursione di Fialdini al 5’ che non riesce a servire due canarini smarcati in area di rigore. Al 16’ Margiotta colpisce il palo, con un tocco delizioso di esterno destro. È il preludio al gol, realizzato da Castillo: Margiotta e Fialdini combinano bene sulla sinistra e sul traversone si avventa Castillo che fa secco Iezzo. Il Matusa esplode ma la gioia dura 4 minuti. Maldonado stende D’Antoni con una gomitata, il canarino resta a terra, il Napoli prosegue e Pià centra per Sosa che realizza. Anche sul pareggio è il Frosinone a insistere e al 23’, in contropiede, Dedic colpisce il secondo palo del Frosinone, con Iezzo battuto. Le due squadre sembrano accontentarsi, ma al 44’ Trotta pesca il gran tiro da fuori area e regala tre punti al Napoli. A fine gara pesanti contestazioni nei confronti della terna arbitrale e dei giocatori del Napoli per il gesto antisportivo in occasione del pareggio.