Golden Globe: tra i film in corsa Io sono l’amore di Guadagnino

Ci sono buone chances per <em>Io sono l’amore</em>, la pellicola diretta da Luca Guadagnino<br />

Los Angeles - Buone chances per Io sono l’amore diretto da Luca Guadagnino: il film è stato nominato ai Golden Globe, il premio della stampa internazionale ai miglior film e programmi televisivi dell’anno. Le pellicole scelte saranno comunicate nella serata di gala del 16 gennaio. I Golden Globe sono importanti perché sono un termometro per gli Oscar (per cui corre l’italiano La prima cosa bella di Virzì). Prodotto da First Sun e Mikado Film con il supporto del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, la pellicola di Guadagnino è in gara per il «miglior film straniero». Nella stessa categoria corre anche In un mondo migliore di Susanne Bier.

Per le categoria più importanti, l’edizione 2011 si preannuncia come una sfida tra tre grandi film: The King’s Speach, film sulla monarchia inglese con sette nomination, The Fighter, pellicola sul mondo della boxe e The Social Network con sei nomination a testa, tutte nelle categorie principali.

Tra le numerose candidature del film inglese di Tom Hooper, in pole position, ci sono quelle per il miglior film drammatico, la regia, il protagonista Colin Firth nei panni di Giorgio VI e per i migliori attori non protagonisti Helena Bonham Carter e Geoffrey Rush. Il film su Facebook ha ottenuto, tra le altre, quelle per il miglior film, per l’interprete principale Jesse Eisenberg, per il regista David Fincher e per il miglior attore non protagonista Andrew Garfield, e anche «The Fighter» ha conquistato quelle per il regista David O. Russell e gli attori Mark Whalberg e Christian Bale, irriconoscibile e dimagrito per la parte.

La cinquina per il miglior film drammatico è completata da «Black Swan», film sulla danza di Darren Aronofski e dal visionario «Inception», con 4 candidature a testa; nella categoria miglior musical o commedia sono in lizza invece «Alice in Wonderland» di Tim Burton, «Burlesque», «I ragazzi stanno tutti bene», «Red» e «The Tourist», girato a Venezia. È proprio per questo ultimo titolo che i suoi attori Johnny Depp e Angelina Jolie hanno ottenuto la candidatura come migliori attori di musical o commedia, il primo anche per lo stesso «Alice» in cui interpreta il cappellaio matto. Il divo dovrà vedersela con Paul Giamatti, Jake Gyllenhaal, e Kevin Spacey; tra le donne, invece, sarà una lotta tra Annette Bening, Julianne Moore, Anne Hathaway ed Emma Stone.

Vengono premiati anche i migliori programmi televisivi dell’anno. In lizza per la serie tv drammatica: Boardwalk Empire, Dexter, The Good Wife, Mad Men e The Walking Dead. I candidati per la categoria miglior commedia sono: 30 Rock, The Big Bang Theory, The Big C, Glee, Modern Family e Nurse Jackie.