Goldman non rinuncia agli aeroporti di Londra

da Milano

Su una possibile offerta per il gruppo aeroportuale Baa, Goldman Sachs «sta ancora valutando la sua posizione». Lo ha detto all’agenzia Reuters una fonte dopo che l'autorità che vigila sulle Opa in Gran Bretagna aveva annunciato che la casa Usa aveva tempo fino al 9 giugno per formalizzare un'eventuale proposta per il gruppo di gestione degli aeroporti londinesi. Il Takeover Panel ha diffuso un comunicato per dire che Goldman deve chiarire la sua posizione entro le ore 11 di venerdì 9. Un consorzio guidato dalla società spagnola Grupo Ferrovial ha presentato un'offerta da 9,73 miliardi di sterline per Baa, che è stata respinta. Il gruppo, in precedenza, aveva detto no a un'offerta informale da 9,4 miliardi di sterline avanzata da un consorzio guidato da Goldman. Ma questi investitori non hanno rinunciato all'idea dell’acquisto. Ferrovial ha tempo fino a lunedì per un'offerta conclusiva per la società che gestisce gli scali di Heathrow, Gatwick e Stansted. E gli azionisti avranno 14 giorni a disposizione per accettare o respingere l'offerta. Secondo gli analisti il prezzo proposto da Ferrovial non sarà sufficiente per ottenere l'approvazione del 75% dei soci Baa, soglia ritenuta necessaria per vincere la resistenza del management.