Un Goldoni quasi inedito in scena a Borgio Verezzi

Un testo quasi sconosciuto di Carlo Goldoni al Festival Teatrale di Borgio Verezzi. Le Morbinose (in scena fino a domani) racconta le peripezie di un gruppo di donne colpite dal «morbin», il gusto di canzonare. Nel cast, Elena Ghiaurov, Ambra D’Amico, Anna Gualdo, Enrico Bonavera, Graziano Piazza, Sara Bellodi e Margherita Giacobbi. La vicenda narra di alcune donne che decidono di farsi beffa di un forestiero da poco giunto a Venezia, facendogli sapere che una fanciulla si è innamorata di lui e dandogli un appuntamento cui la donna si presenterà con un preciso segno di riconoscimento. All’incontro si recheranno, di volta in volta, tutte le donne, con il segno di riconoscimento convenuto, dando così il via a una serie di equivoci. A peggiorare la situazione, la vecchia Zia Silvestra (Enrico Bonavera), che s’invaghisce del giovane. Delle Morbinose si ricorda una sola messa in scena, nel 1961, per la regia di De Lullo. In quell’occasione il testo fu tradotto in italiano, mentre la versione cui si assiste a Verezzi rispecchia il testo veneziano.