Goleada Rossoblucerchiati scatenati

Dopo il pareggio a reti bianche con l'Irlanda del Nord, la Nazionale di Cesare Prandelli chiede a Genova la spinta necessaria per battere la Serbia e prendere il largo nel suo girone. Diecimila bandierine accompagneranno l'ingresso in campo degli azzurri tra due giorni a Marassi. Prandelli ha detto che non farà turnover. Il tecnico di Orzinuovi ha difeso Fantantonio da qualche critica ingenerosa: "Questo Cassano mi basta e avanza. Ha creato cinque palle gol. Certo, se avesse anche la continuità da dieci anni a questa parte, chissà dove giocherebbe ora. Io comunque sono soddisfatto della sua prestazione". Pazzini e Palombo dovrebbero trovare spazio nel corso della gara, mentre Criscito partirà dal primo minuto. Per molti rossoblucerchiati è stato un venerdì da incorniciare. Rudolf ha segnato una doppietta nella goleada dell'Ungheria al San Marino (8-0). La sesta rete porta la firma di Koman. Destro ha sbloccato il punteggio contro la Bielorussia ed è uscito al 53' a causa di un risentimento muscolare che non preoccupa. Bene anche Poli tornato in campo cinquanta giorni dopo l'infortunio.