Goletta Liguria, 40 porti in 70 giorni alla scoperta del mare

Un porto come ulteriore porta d’accesso alla Liguria. Parte con questo obiettivo l’insolita mini crociera di «Goletta Liguria, 40 Porti in 70 giorni» che si svilupperà lungo la costa ligure per concludersi al Salone Nautico di Genova con la consegna di un rapporto sullo stato del mare, delle coste, delle spiagge e dei porti. In navigazione dunque dal 2 agosto fino al 10 ottobre per informare sui contenuti e sulle finalità dei progetti europei sul mare e sulla nautica e con lo sguardo rivolto alla promozione del territorio. L’iniziativa - promossa dal servizio Affari Comunitari e Relazioni Internazionali della Regione Liguria e sostenuta da quattro aziende sponsor: Autostrada dei Fiori, Costa Edutainment, Qui Group e Salt Autostrada Ligure Toscana, la Sail Training Association Italia (Stai) - mira a far conoscere i nove progetti europei (Pitt Ports, Corem, Marte+, Gionha, Odissea, Resmar, Terragir, Innautic e Tpe) inseriti nei programmi della cooperazione trasfrontaliera «Italia Francia Marittimo» e «Alcotra» su turismo, ambiente, gestione del territorio, innovazione e valorizzazione dei prodotti tipici liguri.
Un lavoro, realizzato da un gruppo di professionisti coordinati dallo studio Manzitti, che vede protagonista la Goletta a due alberi Pandora, fedele ricostruzione di una goletta a gabbiola russa del 1700 di 23 metri che salperà dallo Yachting Club di Genova verso Bordighera. «Ci porteremo dapprima a ponente in sedici porti turistici, a settembre ci sposteremo a levante e a ottobre nei sei porti genovesi - spiega Marco Manzitti -. Presentiamo progetti che muoveranno complessivamente 40 milioni di euro e mireremo a promuovere la Liguria da un punto di vista turistico attraverso una nuova immagine da esportare». Di «iniziativa importante per la nostra regione che deve puntare alla qualità del nostro mare e al nostro entroterra» ha parlato anche l’assessore regionale all’Ambiente Renata Briano. Durante la navigazione anche gli esperti di Costa Edutainment interverranno per raccontare i progetti dell’azienda in termini di salvaguardia della biodiversità come i «Delfini Metropolitani» del Santuario dei cetacei e il «Pesce Ritrovato» finalizzato a un consumo ittico consapevole. Il viaggio della goletta è anche in rete attraverso il sito: www.golettaliguria.it