Golf e turismo vanno a braccetto Esperti da tutto il mondo in Friuli

Chiara Levantesi

Far scoprire e commercializzare l'offerta integrata di golf e turismo, attraverso un workshop che possa diventare un appuntamento annuale fisso, sia per la Regione Friuli Venezia Giulia che per esperti ed operatori di tutto il mondo. Con questo obiettivo si è concluso lo scorso mese, a Villa Canusio di Cividale, l'Educational Tour del progetto «Non solo Golf», ideato dalla Regione del Nord Est Italia attraverso la Direzione Centrale delle Attività Produttive, che ha coinvolto più di sessanta tra giornalisti specializzati e operatori turistici italiani e stranieri. All'iniziativa hanno aderito altre cinque regioni italiane quali Toscana, Liguria, Sardegna, Sicilia e Provincia Autonoma di Bolzano, alcuni rappresentanti delle federazioni golfistiche estere ed oltre sessanta tour operator stranieri e giornalisti provenienti da Inghilterra, Irlanda, Germania, Austria, Stati Uniti, Canada e Paesi Scandinavi.
L'assessore Regionale alle Attività Produttive, Enrico Bertossi, ha espresso molta soddisfazione per la riuscita del progetto ed ha anticipato la proposta di candidatura del Friuli Venezia Giulia, per organizzare e ospitare ogni anno l'Educational. «Il golf - ha detto Bertossi - se gestito attraverso un piano innovativo, può integrare tutte le eccellenze del territorio, esaltandone la valenza turistica toccando tutte le sue diverse componenti, dalla fruizione del campi da golf all'offerta di circuiti enogastronomici, visite alle città d'arte, ai centri storici e commerciali. In tal modo è possibile creare un prodotto targato Friuli Venezia Giulia che sia internazionale e competitivo, all'interno della strategia di promozione di una terra come la nostra, centro di un crocevia europeo».