Golf gratis: rispondono in 23mila

Lea Pericoli

da Milano

«Golf gratis per tutti» si è concluso ieri a Milano registrando la presenza di 23.000 visitatori. Battuti i record delle due precedenti edizioni si pensa già al 2007. Il successo di questa Fiera del Golf è il segnale di quanto interesse si stia creando attorno a uno sport che continua a conquistare spazi. Presente nei Padiglioni di Porta Domodossola anche il Presidente della Federazione, il professor Chimenti che ha premiato i vincitori delle varie competizioni. Nella gara riservata alla Stampa, primo tra i giornalisti: Nicola Forcignano, vicedirettore del giornale, l’uomo che grazie a una passione infinita sta democratizzando una disciplina fino a qualche tempo fa colpevole di eccessi di snobbismo nel nostro paese. Oggi finalmente il pubblico può avvicinarsi al Golf senza timore. La gente si è resa conto che si tratta di un gioco non più costoso del tennis, di una palestra o di una pista da sci. Formule nuove e interessanti, lezioni di grandi professionisti, percorsi virtuali, campi per il pitch & put, hanno fatto la loro parte."Golf per tutti" spalancando le porte al pubblico, senza chiedere in cambio una lira, ha ottenuto dei risultati insperati. Anche perché il Golf ha un segreto: chi si avvicina viene colpito da una malattia sportiva incurabile. Daniela Greco, ideatrice della manifestazione, è raggiante. Tuttavia approfitta per muovere critiche alle aziende del settore: «Peccato che non ci abbiano creduto. Chi è stato con noi ha ottenuto ottimi risultati». Daniela per l’anno prossimo sta elaborando altri progetti: «Penso che punteremo su un evento che possa ospitare il pubblico anche di sera. Inviteremo i giovani a trascorrere con noi una "Happy Hour"». Una sfida di approcci, l’esame dello swing al computer, la gara sul percorso virtuale, le competizioni di put sotto gli occhi di grandi professionisti, saranno un modo bello e diverso per trascorrere una serata con gli amici in allegria.