Golf R32, la tedesca super

Diego Luigi Marin

da Wolfsburg

Segni particolari, esagerata. Sotto il cofano batte un cuore da 250 cv, che fa il paio con la trazione integrale 4Motion, al quale dà risalto una livrea dalle minigonne pronunciate, un ampio spoiler posteriore, enormi prese d’aria sulla calandra e due lucidissimi terminali di scarico accoppiati. La nuova versione della R32 è la Golf più potente mai costruita. Il 6 cilindri a V 3.2 con 24 valvole eroga una coppia massima di 320 Nm e permette di accelerare da 0 a 100 in 6,2 secondi. Tanto grintosa e muscolare quanto divertente, pronta e maneggevole, la vettura rientra nella nicchia delle sportivissime del segmento C. A due mesi dal lancio, la nuova R32 ha superato le 250 consegne: piacciono la precisione dello sterzo, che s’avvantaggia dell'Eps (Electrical power steering) così come l’assetto, con telaio ribassato di 20 mm rispetto alla Golf di grande produzione, e la grinta del motore, ben espressa anche dalla tonalità dello scarico. Sono di serie Abs, Asr, Esp e pure il dispositivo Eds di bloccaggio del differenziale, nonché la frizione a gestione elettronica. Il cambio robotizzato Dsg, in alternativa al manuale a 6 marce, può aggiungersi a una dotazione di tutto rispetto. Il prezzo: da 32.800 euro.