Golfisti accolti da un mitico tracciato

Anche questa nona edizione del Corporate si è chiusa con una “collaudata” e molto apprezzata settimana all inclusive al Ventaclub Gran Dominicus.
Ad accogliere i partecipanti alla partenza da Milano Malpensa la gradita sorpresa degli omaggi offerti da Collistar, linea donna e linea uomo, i cappellini Audi, le palline con il logo del circuito e un simpatico omaggio di Simar, società legata al Corporate che da anni riserva gradite sorprese ai finalisti. Absolute Golf in virtù degli ottimi rapporti con Casa de Campo ha consentito di confezionare per i più esigenti veri e propri programmi personalizzati, con prenotazioni di tee time praticamente tutti i giorni, quasi ad esorcizzare l’inverno rigido del Nord Italia che costringe a riporre le sacche per mesi.
I giocatori del Corporate hanno potuto calcare in anteprima il nuovo Tod. Nonostante il Teeth a mezzo servizio gli appassionati si sono sfogati sul Dye Fore, con vista spettacolare sull’Altos e Chavon, il quarto dei campi disegnati per il resort de La Romana da Pit Dye e sul Links che si snoda tra ville hollywoodiane. Accanto alla finalissima riservata ai 16 top team del Corporate c’è stato spazio anche per la “gara amici”, riservata agli accompagnatori. Questi i risultati: Cecilia Bergonzini primo netto per con 34 colpi; Monica Carnevali secondo netto e Ferdinando Baratto terzo netto, entrambi con 32 punti. Primo lordo, con 26, Arnaldo Acosta.