Golfo di Aden, sventato assalto a nave italiana

La nave italiana "Neverland" è stata attaccata
dai pirati nel golfo di Aden questa mattina. L’intervento di un
elicottero e della fregata Maestrale della marina militare che
si trovava in zona ha messo in fuga i criminali senza sparare
colpi

Mogadiscio - Gli attacchi dei predoni somali non si fermano. Nuovo assalto nel Golfo di Aden: una nave italiana è stata attaccata dai pirati nel golfo di Aden questa mattina. L’intervento di un elicottero e della fregata Maestrale della marina militare che si trovava in zona ha, tuttavia, messo in fuga i criminali.

L'intervento della marina La nave attaccata - una gasiera - si chiama Neverland, della compagnia Finaval. Si trovava in navigazione nel golfo di Aden da ovest verso est, diretta in India, quando alle sette circa di stamattina è stata avvicinata da un barchino che in precedenza aveva già provato ad accostarsi ad un’altra nave. Il capitano della Neverland ha quindi messo in atto le procedure previste in questi casi ed ha chiamato i soccorsi via radio. La fregata Maestrale della marina si trovava in missione non lontano ed è subito intervenuta prima inviando un elicottero e poi avvicinandosi alla zona dell’attacco. I pirati hanno quindi preso la fuga e la Neverland ha potuto proseguire il suo viaggio. Non sono stati sparati colpi.