Golosità alla Fiera di Sant’Agata

Torna domani a Genova la Fiera di Sant’Agata, tradizionale esposizione di tutto un po’, ma soprattutto occasione di incontro degli appassionati con i prodotti tipici dell’artigianato e delle cose antiche finite in soffitta e ripescate per tornare a nuovo splendore in salotto.
I classici «banchetti» - in totale, 625 - degli operatori commerciali saranno quanto mai variegati: si va dai 40 produttori di piante dei coltivatori diretti e vivaisti ai 4 produttori di formaggi, dai due produttori di olio ai cinque specializzati nel miele, dai 55 alimentaristi (dodici dei quali di dolciumi) ai fornitori di merci varie (ben 518!), fino all’unico operatore catalogato nel settore «animali».
Tutti quante le postazioni, comunque, saranno distribuite in un’area della città che comprende corso Galilei, piazza Giusti, piazza Manzoni, via Giacometti, via Casoni, via De Paoli, via Novaro, via Toselli, piazza Martinez, via G.B. D’Albertis, via Pendola, via Paggi, via Torti e piazza Terralba.
Il Comune ricorda per l’occasione che «dalle ore 24 di sabato alle 4 di lunedì, nelle strade interessate dalla manifestazione saranno vietate la viabilità e la sosta, pertanto il servizio degli autobus di linea subirà delle variazioni. In concomitanza con la chiusura dell’area fieristica inizieranno le operazioni di rimozione dei veicoli lasciati in sosta sui posteggi riservati ai concessionari». L’amministrazione comunale, infine, raccomanda «di evitare l’uso dei veicoli privati per non appesantire la circolazione stradale nelle vie limitrofe all’area fieristica».
L’Amt, intanto, ha predisposto una serie di servizi particolari. Alcune linee saranno intensificate per agevolare l’afflusso dei visitatori e consentire a tutti di raggiungere la fiera con i mezzi pubblici. Fra l’altro, saranno potenziate per l’intera giornata le linee 18/, 44, 47 e 356. Solo nel pomeriggio, invece, ci saranno più corse per le linee 12, 14, 17/, 18, 20, 46, 48, 383/. Inoltre verranno modificati i percorsi dei bus 18, 18/, 46, 67/, 84, 89, 385 e 604.