«Good job» per chi governa le piccole e medie imprese

Che l’Italia è il regno delle piccole e piccolissime imprese è cosa nota: secondo l’Istat il 99% del tessuto imprenditoriale nazionale è fatto da aziende con meno di 50 dipendenti. Realtà dove molto spesso gli amministratori operano sulla base di un rapporto di collaborazione continuativa. Che, quindi, rientrano in pieno nel campo d’applicazione del Trattamento di fine mandato, strumento ancora poco conosciuto ma che, proprio per quanto detto finora, ha potenzialità di crescita interessanti. Zurich, da sempre vicina al mondo corporate, già da qualche anno annovera un prodotto come Good job, soluzione assicurativa studiata proprio per assistere le aziende nel processo di accantonamento del Tfm, sfruttando tutti i vantaggi fiscali previsti. «Le sue peculiarità - spiega Marco Allievi - riguardano la grande flessibilità in fase d’accantonamento, con la possibilità di versare l'importo come e quando si vuole, e soprattutto la liquidazione, che in pratica risulta già predisposta per quello che è il Trattamento di fine mandato: all’azienda va infatti la parte di competenza dell’erario da versare come ritenuta d’acconto, mentre la rimanente parte dei contributi, oltre al rendimento netto finanziario, viene liquidato all’amministratore». La flessibilità è tra le carte vincenti anche di un altro prodotto di punta - Zurich Contribution - un fondo pensione aperto rivolto a chi intende costruire un piano di previdenza complementare su base individuale o collettiva, dove previsto da accordi aziendali o plurisoggettivi. Le linee d’investimento proposte sono tre (Garantita, Conservativa e Dinamica) con differenti combinazioni di rischio/rendimento. L’aderente può scegliere in tutta libertà dove allocare le somme versate, anche su linee diverse.
«Per questo strumento - conclude Allievi - si è puntato molto sui servizi, dando all’azienda la possibilità di avere accesso al fondo, di versare direttamente i contributi, di consultare la propria posizione e quella dei dipendenti. E anche il singolo aderente può accedere alla sua posizione online, gestire la propria anagrafica e scaricare documenti, come gli estratti conto».