Google censura il leader ferito non le beffe

A tre giorni dall’aggressione, su Google sono «sparite» le foto di Berlusconi con il volto insanguinato. Infatti, compiendo una ricerca per immagini con le parole «Silvio Berlusconi Duomo» il premier appare sorridente, mentre si sistema la cravatta o con la bandana, ma non ferito dopo l’aggressione di Massimo Tartaglia, autore del lancio della statuetta del Duomo. Queste invece sono visibili nella sezione news e corredano gli articoli presenti. La musica non cambia se alla ricerca aggiungiamo i termini «aggredito» o «colpito». È un vero e proprio giallo visto che, al contrario, non mancano le prese in giro. C’è il fotomontaggio con una falce e martello sulla fronte, quella in cui appare vestito da re con la corona e mentre viene soccorso dopo essere stato colto da malore. Un mistero, visto che lo stesso non accade con altri motori come Bing e Yahoo dove appaiono le foto più drammatiche.