Google al galoppo tra i giganti del Nasdaq

da Milano

Terzo rialzo consecutivo per Google che prosegue la sua corsa al Nasdaq entrando prepotentemente nella Top 10 della Corporate America per valore di mercato, piazzandosi al nono posto.
Il motore di ricerca online più usato al mondo, balza al record di 621 dollari (più 1% circa), con una capitalizzazione che sale a 195 miliardi di dollari. I corsi azionari hanno trovato nuovo propellente nelle valutazioni degli analisti di Merrill Lynch che aggiornano il target price del 25%, a 740 dollari, per il 2009, malgrado il rallentamento della crescita economica Usa. Nel rapporto di Merrill Lynch c’è la stima anche di conti economici «solidi» in previsione della diffusione dei dati del terzo trimestre che saranno pubblicati il 18 ottobre.L’altro ieri, Lehman Brothers aveva portato il prezzo obiettivo su Google a 714 dollari. Da inizio anno il titolo ha fatto segnare una progressione del 35% contro il 19% registrato dallo Standard & Poor’s 500. La compagnia fondata dagli «ex ragazzi terribili» Larry Page e Sergey Brin supera di nuovo in Borsa la Berkshire Hathaway di Warren Buffett (che ieri valeva 190 miliardi) e la petrolifera Chevron (194), mentre scavalca per la prima volta il colosso Johnson & Johnson (190 miliardi). Resiste, almeno per ora, Cisco Systems all’ottavo posto, a quota 202 miliardi. Lontana ancora Microsoft che vale 284 miliardi di dollari.