Google studia l’acquisizione

America Online

Google potrebbe presentare un’offerta per rilevare America Online. Obiettivo: scongiurare l’acquisizione di una quota della società da parte di Microsoft. È questo il parere del team di analisti di Merrill Lynch secondo cui Aol, il maggiore Internet provider su scala mondiale, potrebbe aver anche intenzione di rinunciare ai servizi offerti dalla stessa Google, per passare a un motore di ricerca prodotto invece dal gruppo di Bill Gates. Proprio per evitare questo rischio (che costerebbe a Google circa il 12% dei suoi ricavi) i vertici della società starebbero valutando la discesa in campo. Nei giorni scorsi Google ha collocato un maxi-quantitativo di azioni attraverso un private-placement, cioè presso soggetti bancari e investitori istituzionali, che ha fruttato circa quattro miliardi di dollari, che potrebbero adesso essere impiegati in diverse finalità. Tra di esse figurerebbe un’eventuale offerta su Aol.