Al Gore incassa con l’ecologia 75 milioni di euro

Londra. Salvare il mondo dal disastro ambientale? Fa bene anche al portafogli: secondo il giornale londinese Sunday Times, Al Gore, ex vice presidente degli Stati Uniti e massimo attivista globale nella lotta ai cambiamenti climatici, ha guadagnato oltre 75 milioni di euro in sette anni grazie a libri, conferenze, investimenti in tecnologie e aziende ambientaliste. Gore, 59 anni, questa settimana riceverà il premio Nobel per la pace a Oslo prima di volare alla conferenza dell’Onu sui cambiamenti climatici di Bali, dove terrà un atteso intervento. Il giornale scrive che l’ex candidato alla presidenza Usa nel 2000 percepisce un cachet di 117.000 euro per ogni discorso (ne tiene quasi 150 all’anno, ma molti sono gratuiti, come nelle scuole e per associazioni senza fini di lucro); ha azioni in Google per 22 milioni di euro, in Apple per 4,5 milioni, ha intascato circa 6 milioni di euro come anticipo sul suo prossimo libro ed è anche consigliere di una finanziaria Usa