Gorizia, 16enne violentata da due coetanei

La giovane era andata in ospedale per chiedere la pillola del giorno dopo. La polizia ha arrestato i due ragazzi di 15 anni. Avevano ripreso la violenza con il telefonino

Gorizia - L'hanno stuprata riprendendo la violenza con il cellulare. Poi hanno spedito il video ai loro amici. La squadra mobile di Gorizia e gli agenti del commissariato di Monfalcone hanno eseguito delle ordinanze di custodia cautelare di tre mesi nei confronti di due 15enni accusati di violenza sessuale di gruppo e divulgazione di materiale pedopornografico. I ragazzi sono stati accompagnati in due comunità terapeutiche fuori dal Friuli Venezia Giulia.

Il racconto La polizia è venuta a conoscenza del grave episodio, il 14 gennaio scorso, da un medico dell’ospedale di Monfalcone, dove la ragazza, 16 anni, si era presentata chiedendo che le venisse somministrata la pillola del giorno dopo. Dato che la ragazza era minorenne, il sanitario ha chiesto la presenza di un parente maggiorenne, di fronte al quale la giovane ha raccontato di aver subito violenza la sera prima da parte di due coetanei. La ragazza aveva incontrato in un bar di Gorizia un conoscente di 15 anni. Poco dopo i due sono stati raggiunti da un altro 15enne, con il quale hanno deciso di trascorrere la serata nell'appartamento di uno dei due ragazzini, approfittando dell'assenza dei genitori. Ma nell’appartamento, i due 15enni hanno coinvolto la giovane, nonostante le resistenze, in un rapporto sessuale di gruppo, filmando il tutto.