Gorzegno mattatore ad Avellino

Lo Spezia si salva all'ultimo tuffo. Per la prima volta gli aquilotti sfruttano a proprio favore la zona «Cesarini» e recuperano lo svantaggio a ad un soffio dall'over time. Una vera novità che va in scena allo stadio Partenio di Avellino dove lo score finale è 2 a 2.
Una partita vibrante. I liguri partono in quarta ed al 13' passano in vantaggio con Gorzegno bravo a superare il portiere di casa con un pallonetto. La reazione dell'Avellino si concretizza al 30'. Punizione di Pavonessa e tap in vincente di Mengoni. Nella ripresa i campani ribaltano la situazione. Natali scappa sulla fascia e serve a Salgado il pallone del 2 a 1.
Lo Spezia si gioca il tutto per tutto nel finale e pareggia con Gorzegno che replica al 45' con un nuovo pallonetto vincente. Per i liguri è il quinto risultato utile consecutivo.
DAZZI 6.5: qualche incertezza sul gol del pareggio. Poche responsabilità sul secondo. Nel finale è protagonista fermando con un freddezza un tiro ravvicinato di Pellicori.
CAMORANI 6: spinge sulla fascia come può e quando vuole si fa sentire.
BIANCHI 6: si infortuna dopo 31 minuti. Fino a quel momento dimostra la consueta freddezza pertanto si merita la sufficienza (dal 31' p.t. Padoin 6: ci mette l'impegno. Soda ha un uomo in più su cui contare)
PECORARI 6: assicura solidità in difesa.
GIULIANO 6: consueta prova tutta cuore e grinta.
BISO 6.5: rappresenta sempre di più l'anima della squadra. Il vantaggio parte da una sua idea. Quando è ispirato lo Spezia viaggia (32' s.t. Eliakwu s.v. aiuta i compagni d'attacco con la solita grinta. Serve più precisione).
FRARA 5.5: cerca sempre la verticalizzazione con troppa frettolosità. A volte spreca palloni
FIETTA 6: suo compito è quello di non far rimpiangere Saverino e lui fa il suo con mestiere (38' s.t. Ceccarelli: s.v. troppo poco tempo).
DO PRADO 5.5: il brasiliano doveva essere la chiave di volta della partita invece incontra un pomeriggio di appannamento.
GORZEGNO 7.5: è il protagonista. Soda lo reinventa ala e lui si mette a fare anche i gol. Di più non gli si può chiedere.
GUIDETTI 6: ha voglia di segnare e si vede. Pecca di egoismo in un paio di occasioni ghiotte. Al 28' del primo tempo con Fietta libera preferisce tirare.
All. SODA 6: non si fidava dell'Avellino ed alla fine ha dimostrato di avere ragione. Lo Spezia rischia ma alla fine si porta via un punto pesantissimo.