Gossip e scandali: la politica italiana ora è un videogame

La politica italiana e i suoi scandali diventano un videogioco. Economia, politica estera, dibattito interno e, solo per noi italiani, anche lotta agli scandali e gestione delle elezioni anticipate: si tratta di un videogame, il «Geo-Political Simulator» che, come dice il nome, permette ai giocatori di indossare i panni di un capo di stato e affrontare, «mouse» alla mano, l’attività quotidiana di un governo. Ma la casa di produzione, la francese «Eversim», ha pensato per i giocatori italici delle «missioni» speciali, prendendo spunto, a modo loro, dalle ultime vicende politiche nostrane. La missione «Scandali a Catena» mette il giocatore di fronte al compito di essere un premier travolto dagli scandali che deve riguadagnare popolarità. Un’altra missione, titolata «Un nuovo Presidente del Consiglio», farà vivere l’emozione di essere un premier appena eletto dopo le elezioni anticipate.