Gourcuff sorpresa Gattuso tuttofare Pirlo detta i tempi

MILAN
s.v. KALAC Preferito a Storari per una serie di buoni motivi, non fa una piega nella bolgia e quando c’è da menare le mani nelle uscite non si fa certo pregare.
6 ODDO Il debutto in coppa Campioni, anche alla sua età, fa un certo effetto, d’accordo. Ma sbagliare certi interventi elementari sbavati per eccesso di tensione o certi lanci affrettati è sintomo allarmante.
6 KALADZE In dubbio fino a lunedì sera (con Bonera) riconquista il centro della difesa con maggiore sicurezza rispetto a Siena e collabora con Maldini per vincere i duelli in quota. Sostituito per un risentimento (18’ st BONERA 6).
6,5 MALDINI Il «giallo» incassato nei primi minuti dall’arbitro non gli toglie la decisione nei contrasti e negli interventi. Gioca a destra come se fosse il suo lato preferito.
6 JANKULOVSKI Per un tempo, il primo, mette il naso fuori dalla garitta; per un tempo, il secondo, se ne sta dietro a controllare la sua corsia che è una delle più battute.
7 GATTUSO Lo considerano un avversario speciale per i suoi precedenti scozzesi sull’altra sponda, ma dopo qualche fischio finiscono per ignorarlo. Lavora sodo, corre, recupera e si lancia in avanti senza fortuna.
6,5 PIRLO Guida il pressing del centrocampo con i tempi giusti così da riuscire a conquistare persino qualche contrasto, un vero record per le sue recenti abitudini. Nei lanci da dietro, avendo una sola pedina di riferimento, non può fare la differenza.
6,5 AMBROSINI Chiamato a ispessire la trincea di centrocampo, assicura la forza necessaria e anche la capacità di salire in quota. Quando si libera al tiro non è il massimo della vita.
7 GOURCUFF La sorpresa positiva della serata milanista. Parte a sinistra, s’improvvisa esterno, duetta con tutti, torna e recupera, riparte deciso e alla fine risulta tra i migliori.
6 KAKÀ Si capisce al volo che sente la Champions e vuole onorarla. Si piazza tra le linee dove può far male e si segnala per un paio di assist che farebbero la felicità di chiunque: Gilardino e Gattuso invece non hanno il piede caldo. Ma lui sgobba fino alla fine come una recluta qualunque.
5 GILARDINO Ha un ginocchio mal ridotto, stringe i denti e si presenta all’appuntamento. Da solo, tra i ceppi scozzesi, non soffre l’isolamento perché lo pescano come meglio non potrebbero sia Kakà, sia Gourcuff. La mira non è delle migliori, purtroppo per lui e per il Milan (27’ st OLIVEIRA 4. Il primo pallone è un disastro).
6,5 All. ANCELOTTI Sfida preparata bene, nei minimi dettagli tattici. Avesse avuto Ronaldo...
CELTIC
Boruc 6,5, Wilson 5, McManus 6, O’Dea 6, Naylor 6; Nakamura 5,5, Sno 6, Lennon 5 (36’ st Gravesen sv), McGeady 6; Vennegoor 5, Miller 5 (18’ st Jarosik 5). All. Strachan 5.
ARBITRO: Hauge 6 (Norvegia)