«Il governo aiuta le unioni gay»

Polemica sulla decisione del governo di non ricorrere alla Corte costituzionale contro la legge della Regione Puglia che parifica coppie sposate e coppie di fatto, anche omosessuali. Venerdì, in Consiglio dei ministri, Linda Lanzillotta (ministro per gli Affari regionali) ha protestato ma è stata messa in minoranza. Forza Italia attacca: «È una vergogna nazionale». Rocco Palese, capogruppo azzurro alla Regione Puglia, ricorda che Forza Italia aveva contestato la costituzionalità della legge con le stesse motivazioni sostenuto dalla Lanzillotta nella discussione a Palazzo Chigi. «Ci ha pensato Prodi a rimettere il coperchio su questa pentola che, comunque, è destinata a scoppiare. Ma temiamo che la Puglia faccia da apripista ai Pacs a livello nazionale. L’Italia con Prodi rischia grosso». Molto critico anche il governatore lombardo Roberto Formigoni (nello stesso giorno il governo ha impugnato una legge urbanistica lombarda): «Sì è assistito a una sorta di mercato».