Il governo di Beirut chiede aiuto all’Onu

New York. Il primo ministro libanese, Fuad Siniora, ha chiesto aiuto alle Nazioni Unite per l’inchiesta sull’assassinio del ministro libanese Pierre Gemayel. Lo ha reso noto il segretario generale dell’Onu, Kofi Annan, attraverso la diffusione di una lettera. Nella missiva inviata al presidente di turno del Consiglio di sicurezza, il peruviano Jorge Voto-Bernales, Annan sottolinea che il premier libanese gli ha scritto per «chiedere assistenza tecnica in merito all’inchiesta sull’assassinio di Gemayel». Secondo Annan, Siniora ha chiesto che la commissione d’inchiesta dell’Onu sull’attentato del febbraio scorso in cui morì l’ex premier libanese Rafik Hariri, entri in contatto con le autorità libanesi.