«Il governo blocca la nostra legge antismog»

Il governo «stoppa» il blocco totale dei mezzi Euro zero, previsto dal primo luglio. Ma finché i filtri antiparticolato per ridurre le emissioni di polveri sottili non saranno omologati, il Pirellone ha deciso di non vietare la circolazione alle vecchie auto. «Vogliamo che i cittadini usino mezzi non inquinanti - spiega il presidente Roberto Formigoni - ma non che non possano circolare. Non ha senso dare divieti se prima il governo non ci dice quando potranno essere installati i filtri. Ma così blocca la nostra politica ambientale». I Verdi parlano di «retromarcia inaccettabile». Formigoni di «assunzione di responsabilità». La speranza è che la soluzione arrivi dal ministero dei Trasporti già nei prossimi giorni: «I filtri esistono già - incalza il governatore - chiediamo solo che venga emesso il regolamento per sbloccare una situazione che si sta rivelando a dir poco kafkiana». Revocata per ora anche la rottamazione delle vecchie auto inquinanti da ottobre. Confermate invece «ulteriori restrizioni».