Il governo blocca il rigassificatore di Brindisi

Nuovo stop alla costruzione dei rigassificatori in Italia: il ministero dell’Ambiente, dopo la richiesta della regione Puglia, ha dato il via libera alla proposta avanzata da ministero dello Sviluppo economico di sospendere la costruzione e l’esercizio del terminale di rigassificazione di Brindisi. Lo afferma una nota dell’Ambiente il quale precisa che «l’autorizzazione è sospesa fino al completamento della procedura di valutazione d’impatto ambientale. Nel caso in cui la società Brindisi Lng non fosse disponibile all’espletamento della Via, non potrebbe che procedersi all’annullamento dell’autorizzazione». Oltre a quello della Edison a Rovigo, in costruzione avanzata c’è solo quello di British Gas a Brindisi, ora bloccato.