Il governo ci chiede più soldi ma in Finanziaria nessun taglio alle spese

A proposito della nuova Finanziaria, che sembra in via di inesorabile approvazione e applicazione, gradirei che mi si informasse, e con me tutti gli italiani che si sono rivolti a questa strampalata coalizione nella speranza ancora una volta vana di essere saggiamente amministrati, se e quali provvedimenti siano stati presi per ridurre le spese folli che il nostro Stato si permette di fare con i nostri soldi. A quel che mi consta, sono state aumentate le tasse e insieme diminuiti i contributi a sanità e istruzione (il che rasenta la criminalità, ma che possiamo pretendere da tanti veterocomunisti, che sono sempre prosperati grazie all’ingenuità e ignoranza della gente!), e chissà a quanti altri istituti utili ai cittadini, come per esempio quelli riguardanti l’ordine pubblico, mentre non si è minimamente parlato di ridurre i fondi a enti che non hanno nessun motivo di esistere, o di esistere in modo così spudoratamente sovradimensionato. Parlo di un Parlamento pletorico, superiore a quanti altri Parlamenti esistano in Paesi democratici; di una radio tv di Stato zeppa di inutilissimi chiacchieroni; dei numerosi depositi di nullafacenti quali sono - forse non tutti, ma certo numerosi - i cosiddetti «centri sociali» tanto cari ai nostalgici dell’Urss; delle liquidazioni da favola a personaggi che contribuiscono a mandare in malora trasporti aerei e ferroviari, a mantenere le nostre strade in uno stato disastroso; dei vari enti inutili che già decenni fa erano stati designati a scomparire e sono ancora là. Ecco, citatemi qualche provvedimento previsto da questa Finanziaria che vada in questo senso e me ne starò zitto e buono. Finora non ne ho avuto notizie (non guardo solo il Tg 1, ma tutti e tre i tg forniti dalla Rai, dato che ben poco d’altro di buono c’è da vedere. Su quelli delle compagnie commerciali non mi sono mai sintonizzato: dopo tutto la Rai contribuisco anch’io a mantenerla, pur non potendo far niente per renderla più accettabile).