Il governo elvetico cederà Swisscom

Il governo svizzero è intenzionato a cedere la quota di maggioranza che detiene nell’operatore di Tlc Swisscom. Lo ha deciso il Consiglio federale. Nella nota si sottolinea la necessità di procedere a passo spedito nell’elaborazione del progetto di riforma. «La creazione dei presupposti legali in vista di un disimpegno della Confederazione richiede infatti da due a tre anni». Il progetto governativo di revisione dovrà infatti essere sottoposto alle Camere. Inoltre la decisione finale potrebbe anche spettare al popolo, qualora contro il testo adottato dal Parlamento fosse lanciato un referendum.