Il governo fa rotta su Malpensa

Dopo i rifiuti di Napoli, quel che resta di Malpensa. Umberto Bossi annuncia in un’intervista ad Affari Italiani che tra due settimane il consiglio dei ministri si riunirà nell’aeroporto intercontinentale lombardo declassato dalle decisioni di Alitalia. All’ordine del giorno il futuro della compagnia di bandiera. Un modo per spostare verso Nord il baricentro del governo, che la base lumbard vede un po’ troppo attento ai problemi della Campania. Il ministro delle Riforme ha anche socchiuso le porte della Lombardia alla spazzatura in arrivo da Napoli ma chiede che il conto sia saldato in fretta (se possibile in anticipo) anche a Malpensa. Resta da capire che cosa risponderà chi avrebbe preferito avere il governo a Milano.