Il governo invia 130 carabinieri

Il Comando generale dell’arma ha assegnato a Milano 130 militari di rinforzo. Un aumento voluto dal ministero dell’Interno nell’ambito del «Patto per la Milano sicura», il programma teso ad aumentare il controllo del territorio. L’arrivo del nuovo contingente, frutto anche delle intese tra il prefetto, Gian Valerio Lombardi, il comandante regionale, generale Antonello Girone, e provinciale, colonnello Enzo Bernardini, servirà ad aumentare l’attività di vigilanza e di sicurezza in città e nell’hinterland. Nelle stesse aree è previsto infatti, un potenziamento dei servizi e del numero di pattuglie. Dei 130 effettivi trenta resteranno in città mentre gli altri cento finiranno in provincia: in particolare nove a Bollate e Paderno Dugnano, undici a Pioltello, dodici a San Giuliano Milanese, dieci ad Abbiategrasso, Corsico, San Donato e Sesto San Giovanni.