Il governo italiano ridotto a regime

L’ultima speranza (per il momento) di mandare a casa questo governo scandaloso è svanita al Senato dopo il dibattito Visco-Gdf. Vorrei che tutti gli italiani che hanno dato il loro voto a questa gente si facessero un esame di coscienza e si cospargessero il capo di cenere dato che hanno consegnato il Paese a un regime. Le coop rosse sono sempre più potenti (ma soprattutto sempre più esenti da tassazioni); la delinquenza dilaga grazie anche all’indulto; la posizione politica internazionale del nostro Paese mi ricorda quella di un fachiro sul letto di chiodi; le nostre tasche sono sempre più vuote (grazie al meccanismo detrazione-deduzione che i più non conoscono nemmeno!); gli extracomunitari entrano a fiotti e quelli che si regolarizzano vanno a rimpinguare le file e le casse della Cgil (forse in attesa del diritto di voto); le nostre origini cristiane e cattoliche sono continuamente oggetto di scherno,;la Guardia di finanza che deve sottostare ai desideri di un individuo di nome Visco; il Parlamento che lavora lentissimo, praticamente a singhiozzo... Il mio elenco potrebbe continuare all’infinito tante sono le situazioni a cui assistiamo impotenti ormai da più di un anno. Ma chi li ha votati riesce a dormire di notte? Spero tanto di no!Chiara Scalabrino e-mail