Il governo polacco convoca i vertici

Unicredit

«È stata fissata la data per l'incontro fra il ministro del Tesoro, Andrzej Mikosz, e i rappresentanti di Unicredito italiano, per risolvere la questione della fusione fra Pekao e Bph», ha comunicato ieri l'addetto stampa del ministero del Tesoro polacco, Barbara Kasprzycka; ma l'ufficio stampa di Unicredito ha dichiarato all'agenzia Pap di non aver ancora ricevuto alcuna informazione sull’incontro. Giovedì scorso Mikosz aveva dichiarato che sarebbero dovute iniziare entro questa settimana i negoziati con l'istituto italiano, riguardanti l'unione fra Pekao (prima banca privata del Paese) e Bph (terza banca polacca), conseguenza in terra polacca dell'aggregazione tra Unicredit e la tedesca Hvb. Tale 'integrazione è vista con preoccupazione dal governo, poiché il colosso post-fusione sarebbe un polo con una quota del 20% del mercato polacco. Dalla fusione dei due istituti si temono quasi 6mila dipendenti.