Il governo Prodi distrugge il Terzo Valico

Paola Setti

The end. Nei titoli di coda scorrono i nomi del premier Romano Prodi e dei ministri dell’Economia Tommaso Padoa-Schioppa, delle Infrastrutture Antonio Di Pietro, dei Trasporti Alessandro Bianchi. L’ultimo atto sul Terzo Valico è infatti un emendamento del governo dell’Unione a scriverlo. Lo hanno presentato di notte, la notte fra venerdì e sabato scorso, insieme ad altri duecento. Dice che tutti i soldi che la Finanziaria prevedeva per la Genova-Milano, 225 milioni di euro in 15 anni, vengono dirottati sulla Torino-Milano-Napoli. Soprattutto, non cita più la sospirata linea dei Giovi fra quelle che (...)