Al governo con le quote rosa

José Luis Rodriguez Zapatero, 47 anni, primo ministro spagnolo, è un hombre che piace alle signore. Non perché sia particolarmente bello, ma per avere dimostrato coi fatti che lui alle donne ci tiene: metà del suo governo porta la gonna. E piace anche agli uomini e a quella parte del gentil sesso con inclinazioni diverse: ha legalizzato il matrimonio delle coppie omosessuali, dando loro gli stessi diritti di quelle normali. Un provvedimento che ha scandalizzato i benpensanti e irritato la Chiesa. Ma, a quanto pare, la maggioranza degli spagnoli apprezza questo alto e dinoccolato signore, sposato, che fisicamente ricorda un po’ Scheletrofassino. Nato il 17 aprile 1960, si laurea in diritto e, a 26 anni, viene eletto deputato del Psoe, del quale diventa capo nel 2000. Nell’aprile del 2004, dopo una campagna elettorale imperniata anche sul ritiro militare dall’Irak, vince le elezioni e assume l’incarico di “presidente de gobierno”.