Governo rinviato alle Camere: una vergogna per il Paese

Apprendiamo che le dimissioni di Prodi sono state rifiutate da Napolitano e il governo è stato rinviato alle Camere. Voglio testimoniare in queste poche righe tutto il mio sgomento, l’indignazione e la vergogna di appartenere a questa Repubblica: che un tempo si diceva democratica, democratica al punto che rimette in sella il presidente del Consiglio più contestato della storia del nostro Paese. Un presidente che è stato silurato dalla sinistra che più ha favorito, quella estrema, quella dei Pacs, della finanziaria che mette le mani nelle tasche degli italiani, e che urla nelle piazze 10,100,1000 Nassirya. Quella sinistra che rema contro l’Italia, contro la democrazia e contro gli italiani. Quella sinistra tra le cui file un tempo militava appunto il presidente della Repubblica. Ora tutto torna.