Governo Come la sinistra cambia le carte in tavola

Il Presidente del Consiglio nella conferenza stampa di presentazione dei lavori del Consiglio dei ministri ha affermato che la Costituzione assegna al Governo il compito di stabilire i criteri di urgenza per l’emanazione di un decreto. L’opposizione giudica queste parole un attacco al Presidente della Repubblica e definisce «irresponsabile» il Capo del Governo. Nella mia città (La Spezia) il Pd e la Cgil organizzano un presidio davanti alla prefettura chiamando a raccolta i cittadini in difesa della democrazia e della costituzione contro il grave strappo di Berlusconi.
Quando la finiranno i sinistri di cambiare le carte in tavola, di travisare le parole di chi ci governa per volontà popolare? Soprattutto quando non sarà solo Rete 4 a trasmettere i testi integrali delle conferenze stampa del premier in modo che anche gli elettori di sinistra, che certamente odiano il dottor Fede quanto Berlusconi e quindi non guardano il suo Tg, abbiano la possibilità di ascoltare con le proprie orecchie le parole del Presidente e giudicarle con la propria testa anziché per interposta persona?