Governo solidale col capo dello Stato

Silvio Berlusconi ha messo la parola fine, con un passaggio formale nel consiglio dei Ministri,alla contestazione al presidente della Repubblica, Carlo Azeglio Ciampi da parte di tre europarlamentari della Lega il 5 luglio scorso a Strasburgo. Il premier, che ha riferito di aver incassato anche il consenso della delegazione leghista, ha ribadito «la condanna, nella forma e nella sostanza dell’episodio, rinnovando la piena solidarietà al capo dello Stato».