Il governo vuole dare le case ai rom

Case popolari ai rom. Soluzione secondo il ministro Paolo Ferrero per «superare i campi»: «Bisogna aver le risorse per gestire la questione dei campi rom in modo decente, anche lavorando per il parziale superamento dei campi stessi, dov’è possibile, con politiche abitative e di costruzione che permettano il superamento di certe realtà».
Applausi dalla Caritas che reclama «una legge quadro nazionale» e applausi anche dal segretario cittadino ds Pierfrancesco Majorino, «un’applicazione concreta di questa linea significa far chiedere dal Comune di Milano che siano rese disponibili quelle risorse necessarie di cui la Regione Lombardia dispone». Ma il Pirellone non ci sta: «I soldi dei cittadini lombardi non si toccano, non finanziamo i furti» dice l’assessore Davide Boni. E mentre il consigliere provinciale di An, Giovanni De Nicola, sostiene la proposta Ferrero perché «favorisce l’integrazione reale e non quella basata sui sentimenti caritatevoli», da Palazzo Isimbardi arriva l’altolà del presidente che sul tema «rom in alloggi popolari» ha le idee chiare: «Chi ne parla pone un problema prematuro, non solo oggi ma pure domani».