Gp di Corea, nelle libere Alonso subito dietro a Webber

Il ferrarista: «Questo circuito mi piace, possiamo far bene. Non sarà come a Suzuka dove le Red Bull erano troppo avanti». Domani le qualifiche alle 7 su Rai2, domenica il Gp alle 8 su Rai1. La classifica: 1. Webber 220; 2. Alonso e Vettel 206; 4. Hamilton 192

Alla fine il tracciato di Yeongam piace a tutti. Pure il ferrarista Fernando Alonso promuove il circuito sudcoreano che ospita il terzultimo Gran premio del Mondiale 2010 e al termine delle prove libere, che hanno visto lo spagnolo secondo solo a Mark Webber su Red Bull, ammette quanto sia «piacevole guidare su questa pista, molto interessante e con tre settori l'uno diverso dall'altro. Nel primo bisogna avere un'ottima velocità di punta, nel secondo ci sono delle curve veloci, nel terzo quelle lente... Mi piacciono le curve dalla 4 alla 6, con traiettorie molto diverse e la possibilità di fare sorpassi: mi ricordano l'ultima parte del tracciato di Istanbul. Al momento non ci sono particolari aspetti negativi da segnalare, a parte le gomme che si usurano rapidamente, come del resto era prevedibile su un asfalto completamente nuovo».
Per Alonso le porte sono aperte a tutti, i cinque piloti ancora in corsa per il titolo iridato possono dire la loro. «La Red Bull è come sempre molto competitiva e qui la McLaren sembra andare molto forte: del resto, a Suzuka, Hamilton era terzo in qualifica e penso che sia uno dei favoriti per la vittoria in questo Gran Premio. Credo che però la situazione non sia come in Giappone, con i leader del campionato chiaramente favoriti: qui c'è spazio per la McLaren e per noi per fare qualcosa di interessante».
I TEMPI DELLA SECONDA SESSIONE DI LIBERE
1. Mark Webber (Aus) Red Bull 1'37.942; 2. Fernando Alonso (Spa) Ferrari 1'38.132; 3. Lewis Hamilton (Gbr) McLaren-Mercedes 1'38.279; 4. Robert Kubica (Pol) Renault 1'38.718; 5. Jenson Button (Gbr) McLaren-Mercedes 1'38.726; 6. Felipe Massa (Bra) Ferrari 1'38.820; 7. Sebastian Vettel (Ger) Red Bull 1'39.204; 8. Vitaly Petrov (Rus) Renault 1'39.267; 9. Nico Rosberg (Ger) Mercedes 1'39.268; 10. Kamui Kobayashi (Gia) Sauber 1'39.564; 11. Nick Heidfeld (Ger) Sauber 1'39.588; 12. Michael Schumacher (Ger) Mercedes 1'39.598.