Gp d'Australia, Hamilton in pole Massa quarto, Kimi in ottava fila

Hamilton conquista la prima fila con la McLaren al Gp d'Australia. Delusione Ferarri: Raikkonen bloccato prima della pit lane da un guasto alla pompa elettrica delle benzina. Massa: "Ostacolato dagli avversari"

Melbourne - Il pilota della McLaren Lewis Hamilton ha conquistato la pole position nel gran premio d'Australia, prima prova del campionato di Formula 1 che si corre in Australia. delusione per le Ferrari. Con il tempo di 1'26"714, ha preceduto il polacco Robert Kubica (Bmw Sauber), 1'26"869, e l'altra freccia d'argento, Heikki Kovalainen (1'27"079). Seconda fila, con 1'27"178, per il ferrarista Felipe Massa. Kimi Raikkonen, per problemi tecnici, partirà in ottava fila in 16/a posizione. La gara è in programma domani alle 15.30 ora locale, le 5.30 del mattino in Italia.

La rabbia di Raikkonen: sono deluso Kimi è infuriato. L'anno scorso a Melbourne con la Ferrari aveva centrato il tris (pole position, giro più veloce e vittoria), quest'anno partirà in ottava fila e non sa cosa riuscirà a fare domani. "E' chiaro - ha detto - che sono deluso. A poche curve dalla fine del giro di rientro si é verificato un problema alla pompa elettrica della benzina che mi ha fatto fermare in prossimità della pit lane ed è stato quindi impossibile cercare di tornare ai box e di provare a sistemare la situazione". Il finlandese ha poi sottolineato che "sono cose che succedono ma è chiaro che non è certo il modo migliore di iniziare la stagione". "Ora - ha aggiunto - dobbiamo cercare di fare il massimo per raccogliere qualche punto domani perché é importante portare a casa qualcosa ad ogni gara". Alla domanda se si metterà a disposizione di Massa vista la posizione arretrata di partenza, il finlandese è stato lapidario: "Io corro per me".

Massa: gli avversari mi hanno rallentato Felipe Massa è amareggiato. Si aspettava di fare di più, ma gli avversari non glielo hanno permesso. "Non sono riuscito a sfruttare il mio ultimo treno di gomme della giornata - ha detto - perché ho avuto traffico nel giro di lancio e, come conseguenza, non sono riuscito a portare le gomme alla giusta temperatura. Sono uscito la prima volta ma eravamo molto vicini io e Hamilton. Poi la seconda volta c'erano le McLaren e le Bmw che andavano molto piano nel giro di riscaldamento delle gomme. Ero in grado di lottare per una buona posizione, anche se non so se per la pole position". Massa ha poi sottolineato di essere "contento del comportamento della macchina, che ha un buon bilanciamento". "Sappiamo di poter fare un bel ritmo in gara. Sarà una corsa molto lunga e difficile, anche perché ci aspettiamo temperature elevate. Tutto può accadere e credo che potrò lottare per le primissime posizioni".

Domenicali: "Non è il risultato che ci aspettavamo" Un pilota in seconda ed uno in ottava fila: inizia in salita la stagione di Stefano Domenicali, l'uomo che ha ereditato da Jean Todt la responsabilità della gestione sportiva del Cavallino. "Sicuramente - ha commentato - non è il risultato che ci aspettavamo. Dobbiamo capire esattamente quali sono stati i motivi che hanno fatto fermare la macchina di Kimi, che domani dovrà affrontare una corsa tutta in salita. Felipe, partendo dalla seconda fila, potrà giocarsi le sue carte in una gara in cui affidabilità e strategia giocheranno, come sempre, un ruolo primario". Il problema tecnico potrebbe essere legato alla nuova centralina elettronica targata "McLaren" che usano tutti i team? "Può darsi, dobbiamo analizzare i dati e l'impianto per capire esattamente quello che è successo" ha tagliato corto Luca Baldisserri, il responsabile delle attività in pista. "Per quanto riguarda l'andamento dell'ultima sessione - ha aggiunto Baldisserri - sapevamo da quest'inverno che facciamo un po' fatica a fare il tempo sul primo giro e questa difficoltà si è ripresentata anche oggi pomeriggio. Invece, siamo competitivi sul ritmo di gara e ciò ci fa restare abbastanza fiduciosi per domani, anche se è chiaro che per Kimi si prospetta una corsa difficile, considerata la sua posizione in griglia".

La grigia di partenza
Prima fila: Lewis Hamilton (McLaren-Mercedes) 1'26"714 Robert Kubica (Bmw Sauber) 1'26"869
Seconda fila: Heikki Kovalainen (McLaren-Mercedes) 1'27"079 Felipe Massa (Ferrari) 1'27"178
Terza fila: Nick Heidfeld (Bmw Sauber) 1'27"236 Jarno Trulli (Toyota) 1'28"527
Quarta fila: Nico Rosberg (Williams-Toyota) 1'28"687 David Coulthard (Red Bull-Renault) 1'29"041
Quinta fila: Timo Glock (Toyota) 1'29"593 Sebastian Vettel (STR-Ferrari) 1'25"842
Sesta fila: Rubens Barrichello (Honda) 1'26"173 Fernando Alonso (Renault) 1'26"188
Settima fila: Jenson Button (Honda) 1'26"259 Kazuki Nakajima (Williams-Toyota) 1'26"413
Ottava fila: Mark Webber (Red Bull-Renault) 1'26"914 Kimi Raikkonen (Ferrari) 1'26"140
Nona fila: Giancarlo Fisichella (Force India) 1'27"207 Sebastien Bourdais (STR-Ferrari) 1'27"446
Decima fila: Adrian Sutil (Force India-Ferrari) 1'27"859 Takuma Sato (Super Aguri-Honda) 1'28"208
Undicesima fil:a Nelsinho Piquet (Renault) 1'28"330 Anthony Davidson (Super Aguri-Honda) 1'29"059.