Gp d'Australia: Raikkonen e Hamilton dominano le libere

Tra Ferrari e McLaren è subito duello, con Massa al terzo posto. Sulla pista di Melbourne domenica sarà subito battaglia. Alonso per il momento delude: la sua Renault è indietro. Domenica parte il mondiale:<a href="/video.pic1?ID=raikkonen_svetta" target="_blank"><strong> guarda il video</strong></a>

Melbourne - Kimi Raikkonen domina la prima sessione di prove libere del Gp d’Australia, Lewis Hamilton ottiene il miglior tempo nella seconda. Il pilota finlandese della Ferrari e il driver inglese della McLaren-Mercedes sono stati i protagonisti del venerdì sull’asfalto di Melbourne. Raikkonen ha messo in fila tutti nella sessione inagurale della stagione girando in 1’26«461. Il campione del mondo ha preceduto proprio Hamilton (1’26»948) e il suo compagno di squadra, il brasiliano Felipe Massa (1’26«958). Quarto crono per la McLaren-Mercedes del finlandese Heikki Kovalainen (1’27»114), seguito dalla Red Bull dell’australiano Mark Webber (1’28«263). Solo sesta la Renault dello spagnolo Fernando Alonso, che non è sceso al di dsotto di 1’28»360. Decimo tempo per la Toyota di Jarno Trulli (1’29«014) e dodicesimo per la Force India di Giancarlo Fisichella (1’29»230).

Hamilton ha ribaltato la situazione nella seconda sessione, nella quale ha fatto il vuoto fermando il cronometro su 1’26«559. Alle spalle del 23enne di Stevenage si è piazzato Webber (1’27»473), che ha preceduto la rossa di Massa (1’27«640) e Kovalainen (1’27»683). Sesto crono per Raikkonen (1’28«208), che ha chiuso alle spalle della Red Bull dello scozzese David Coulthard (1’28»037). Lontano dai primi Alonso, tredicesimo in 1’28«779.

Massa soddisfatto: in gara andremo bene «Tutto sommato sono contento di questo debutto». Felipe Massa vede il bicchiere mezzo pieno dopo le prime due sessioni di prove libere del Gp d’Australia. Il pilota brasiliano della Ferrari ha ottenuto il terzo tempo nella mattinata di Melbourne e si è confermato nel pomeriggio. «Abbiamo potuto lavorare in funzione della gara e credo che saremo in grado di avere un buon passo sulla distanza», dice il paulista. «A causa di un’uscita di pista non ho potuto provare l’ultimo treno di gomme morbide disponibile ma non è certo un grande problema. Gli pneumatici più duri sono molto costanti mentre l’altra mescola dà più aderenza al primo giro ma poi ha un degrado più elevato», aggiunge.

Raikkonen: "Dobbiamo migliorare ancora" Kimi invece non è molto soddisfatto delle prove libere. «Stamattina - ha detto il finlandese, il più veloce della giornata - avevamo trovato delle buone regolazioni della macchina mentre nel pomeriggio abbiamo fatto fatica. Dobbiamo analizzare i dati per capire come migliorare la macchina».

Hamilton: "La nostra macchina va..." Per Lewis Hamilton la seconda stagione in Formula 1 al volante di una Mclaren-Mercedes è partita con il piede giusto. «La vettura è progredita bene - ha detto - abbiamo sfruttato al meglio il costante miglioramento delle condizioni di pista. I nostri principali avversari sembrano forti, anche se è ancora troppo presto per dire dove siamo». Hamilton ha sottolineato che è «fantastico tornare a correre qui a Melbourne dove ho iniziato la mia carriera in F1 un anno fa». «È sempre una situazione particolare - ha aggiunto - uscire dal garage per la prima volta della stagione. È un buon inizio di weekend e di stagione». Anche Kovalainen è soddisfatto del proprio debutto al volante della McLaren. «Ha fatto un pò più caldo del previsto, ma è un buon test in previsione della Malesia. Anche il vento è un elemento da prendere in considerazione, ma abbiamo compiuto progressi incoraggianti con la vettura».

Schumacher scommette: "Ferrari mondiale" «La Ferrari vincerà il Mondiale». Michael Schumacher non ha dubbi e scommette sul trionfo del Cavallino nel Mondiale 2008 di Formula 1 che comincerà domenica a Melbourne, dove è in programma il Gp d’Australia. Il ’super consulentè di Maranello prevede un debutto trionfale per la F2008. «Kimi Raikkonen o Felipe Massa vinceranno la prima gara», dice in un pronostico affidato al quotidiano ’Bild’. Secondo l’ex pilota, che si è ritirato alla fine del 2006 con 7 titoli iridati in bacheca, è «difficile» indicare «quale sia veramente il miglior pilota del gruppo». A pesare, alla fine, saranno le qualità della coppia di driver che ogni team potrà schierare: «E la Ferrari ha i migliori».