Via Gradoli Interrogazione di Storace «Regolari quelle case negli interrati?»

Il segretario nazionale e capogruppo in Campidoglio de La Destra, Francesco Storace, ha presentato un’interrogazione al sindaco di Roma, Gianni Alemanno, nella quale mette in evidenza che «in via Gradoli e vie limitrofe ricadenti nel XX Municipio, è emersa in questi ultimi giorni una preoccupante situazione di alcuni condomini nei quali, come constatato anche attraverso la vicenda che ha riguardato l’ex Presidente della Regione Lazio, Piero Marrazzo, nei locali posti ai piani interrati e seminterrati, che solitamente dovrebbero essere adibiti a cantine-magazzini, si trovano a vivere delle persone in prevalenza extracomunitari». Storace chiede pertanto ad Alemanno «se intende prendere delle misure volte a verificare se tali locali siano legittimati a essere adibiti ad abitazione, ovvero, laddove gli stessi fossero stati oggetto di condono edilizio, se abbiano i requisiti minimi di abitabilità previsti dalle normative vigenti e soprattutto dalle norme igienico sanitarie». Storace chiede ancora «se tale situazione, già più volte da anni segnalata dai cittadini della zona, sia già stata affrontata e quali provvedimenti siano stati adottati» e «se tali appartamenti risultano dichiarati con regolari contratti di affitto».